giovedì 16 giugno 2016

Recensione: "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury.

Recensione "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury.












Titolo: Fahrenheit 451
Autore: Ray Bradbury
Prezzo: 12,00 € (Rilegato).
Genere: Fantascienza.

Trama:
Montag fa il pompiere in un mondo dove gli incendi, anziché essere spenti, vengono appiccati. Armati di lunghi lanciafiamme, i militi irrompono nelle case dei sovversivi che conservano libri o altra carta stampata e li bruciano: così vuole la legge. Ma Montag non è felice della sua esistenza alienata, fra giganteschi schermi televisivi e slogan, con una moglie indifferente e passiva e un lavoro che svolge per pura e semplice routine. Finché un giorno, dall’incontro con una donna sconosciuta, nasce un sentimento impensabile, e per Montag il pompiere inizia la scoperta di un mondo diverso da quello in cui è sempre vissuto, un universo di luce non ancora offuscato dalle tenebre della società tecnologica imperante.

Recensione

Inizio col dire che questo è un classico della letteratura contemporanea e non è un distopico bensì un romanzo fantascientifico con contenuti appartenenti alla realtà. Il protagonista è Montag, un uomo sposato e felice del suo lavoro, è un incendiario, il suo compito è di bruciare i libri, poichè pensava che essi fossero la causa di controversie e non attenzionando i veri motivi che portano il governo a far fare tutto ciò. Ma un giorno Montag capisce, grazie a un incontro fortunato, qual è la vera verità. Da quel momento in poi il protagonista capisce che in realtà la sua vita è incompleta e che lui non è felice.
Questo è un libro che consiglio a chiunque, anche alle persone a cui non piace leggere, perchè penso che con esso possano aprire gli occhi e capire l'importanza che la lettura ha nelle nostre vite. Infatti, essa ci permette di ragionare, di pensare con il proprio cervello, di avere delle idee proprie. Questo è davvero importante perchè ci permette di essere liberi. Insomma, questo è davvero un classico da leggere, era da un po' di tempo che volevo farlo e molto probabilmente continuerò a leggere qualcos'altro di questo autore perchè mi piace il suo stile di scrittura. 

Qualcuno di voi lo ha già letto o ha intensione di farlo?


mercoledì 1 giugno 2016

Liebster Award

Ed eccomi anch'io a fare questo post.
Per chi ancora non dovesse conoscere lo scopo del "Liebster Award": esso è un genere di tag che premia coloro che hanno meno di 200 follower.





Iniziamo con l'elencare le regole:
1) Ringraziare chi ci ha premiato. 

2) Scrivere qualche riga (max 300 parole) per promuovere un blog interessante che seguite:
Di sicuro, uno dei blog che preferisco è Ossessione per i libri, grazie ad esso infatti ho deciso di aprire un blog tutto mio. Mi piace molto questo blog perchè i generi letti dalla blogger sono molto simili ai miei, ma anche per le idee che ha.

3) Rispondere alle 11 domande del blogger che ci ha nominato

Le 11 domande del Diario di una Camionista Per Bene:

1. Se potessi entrare in un libro quale sceglieresti?
La scelta è davvero complicata, perchè devo dire che ultimamente ho amato tutti i libri che ho letto. Però, forse uno di quelli che mi incuriosirebbe di più, penso sia "Il mio splendido migliore amico" di A. G. Howard. Il mondo di Alice nel paese delle meraviglie mi ha sempre affascinato, sin da bambina, tant'è che ho letto il romanzo originale e ho visto il film "Alice in Wonderland" al cinema. In secondo luogo, penso che questa sia una bellissima rivisitazione di quello che è un classico internazionale, quindi un motivo in più per prenderne parte.
2. Autore preferito ed il suo romanzo che hai apprezzato maggiormente.
Il mio autore, o meglio, la mia autrice preferita è J. K. Rowling, lo so, la scelta è abbastanza scontata, ma non può che essere lei. Ho amato la saga di Harry Potter dalla prima all'ultima pagina e ovviamente ho adorato i film tratti dai libri.
3. Nella vita oltre ad essere una blogger che fai?
Oltre ad essere una blogger, frequento il liceo scientifico e un giorno spero di poter diventare un bravo medico, infatti, la mia passione oltre alla musica e alla lettura è proprio la scienza. 
4. Gestirai per sempre il blog o pensi che ad un certo punto lo "lascerai andare"?
Beh, spero di poter mandare avanti questo blog per molto tempo, diciamo che coloro i quali creano un blog e dopo aver faticato tanto non pensano di abbandonarlo.
5. La canzone che più ti rappresenta?
In questo momento penso che la canzone che mi rappresenti di più sia "Sono ancora io" di Deborah Iurato. Questa canzone mi da ogni giorno, e specialmente in questo periodo, la forza per affrontare le difficoltà che si sono presentate. 
6. Un autore che non ti piace, ma che ritieni non scriva male.
Sinceramente al momento non saprei cosa dire, non me ne viene nemmeno uno.
7. Il libro che hai letto più veloce di tutti.
Se non mi sbaglio il libro che ho letto più velocemente è stato "Colpa delle stelle" di John Green in circa due ore.
8. Un film che riguarderesti millemila volte.
Titanic, penso sia un classico, è un film che, nonostante la tragedia che ha colpito i due innamorati, ha fatto sognare, e continua a farlo, generazioni e generazioni. 
9. Un telefilm che hai odiato.
Negli ultimi tempi non credo di aver visto un telefilm che non mi sia piaciuto, anche perchè, avendo poco tempo, cerco di vedere quelli che mi piacciono di più.
10. Cani, gatti, uccelli, roditori o...?
Cani, anche se in realtà ho un po' di paura, infatti preferisco quelli di piccola taglia.

11. Qual è la fiaba che in assoluto non ti è piaciuta?
Biancaneve, perchè la trovo fin troppo assurda, scusatemi, ahah!

Le 11 domande di La stanza di Belle:
1. Qual è stato l'ultimo libro che hai letto? Ti è piaciuto?
L'ultimo libro che ho letto è stato "Tra le braccia di Morfeo" di A. G. Howard. Dire che l'ho amato è poco. Non vedo l'ora di leggere l'ultimo libro della saga.
2. Credi nel destino?
Dipende dalle circostanze, nel senso, penso che le persone che incontriamo durante la nostra vita siano legate al nostro "destino", ma allo stesso tempo penso che siano le nostre scelte che determinano ciò che diventeremo, quindi che siamo noi a creare il famoso destino. 
3. Quale stagione preferisci?
Le stagioni che preferisco sono due e per motivi diversi. L'estate, perchè è il periodo in cui sono in vacanza e posso rilassarmi. L'inverno, perché in quel periodo dell'anno mi sento meglio rispetto al resto.
4. Film preferito?
Ho già risposto di sopra.
5. Il cartone animato più bello della tua infanzia.
Ricordo che da piccola andavo matta per Doraemon, anche se attualmente non capisco il motivo reale, tuttavia penso che i cartoni di una volta, quali Heidi, Anna dai capelli rossi siano molto più belli.
6. Il libro più brutto che hai letto.
Anche a questa domanda ho risposto precedentemente.
7. Quale protagonista di un libro saresti?
In un certo senso ho risposto anche a questa, perchè mi piacerebbe molto essere Alyssa di "Il mio splendido migliore amico".
8. La serie Tv che ami di più.
La serie Tv che amo in assoluto è Grey's Anatomy.
9. Dolce o salato?
Salato
10. Scriveresti mai un libro?
Mi piacerebbe molto.
11. Da piccolo/a cosa volevi diventare da grande?
Tuttora voglio diventare un medico.

4) Scrivere a piacere 11 cose su di te

1.  Amo l'arte da qualsiasi aspetto. Una delle mie materie preferite, infatti, è storia dell'arte.
2. Oltre ad amare la storia dell'arte vado pazza per la musica, se potessi tornare indietro inizierei a suonare il pianoforte sin da bambina per poi diventare una pianista.
3. La mia materia preferita è scienze, in particolare biologia e chimica, adoro tutto ciò che riguarda queste due materie.
4. Da grande voglio diventare un medico, mi piacerebbe, in particolare diventare un chirurgo.
5. Ho poca autostima, infatti spesso, sbagliando, tento di trovarla negli altri.
6. Sono timida ma con i miei amici sono la casinara di turno. :D
7. I miei generi preferiti sono il fantasy e la fantascienza, perchè grazie ad essi mi immergo in mondi distanti dal nostro.
8. Tendo ad affezionarmi troppo alle persone, rimanendoci male quando non ricambiano allo stesso modo.
9. Preferisco di gran lunga le saghe agli autoconclusivi, perché mi affeziono ai personaggi e mi dispiace lasciarli.
10. Non sono un'amante dei classici, ma probabilmente un giorno riuscirò a leggere "Il fu Mattia Pascal" di Pirandello, mio conterraneo tra l'altro.
11. Sono siciliana e amo la mia terra.
5) Premiare a tua volta 11 blog con meno di 200 followers (mi hanno detto anche meno se non se ne conoscono 11):

6) Formulare 11 domande per i blogger nominati.
1. Qual è la vostra serie Tv preferita?
2. A quanti anni hai letto il primo libro? Quale?
3. Qual è il tuo genere letterario preferito?
4. Qual è il tuo cantante preferito?
5. Quale scuola hai frequentato?
6. Divergent o Hunger Games?
7. Qual è il genere letterario che preferisci di meno?
8. Ebook o cartaceo?
9. Materia preferita a scuola?
10. Qual è la cosa che farai assolutamente prima di morire?
11. Sei una persona timida o loquace?

7) Informare i blogger del premio ricevuto. Se risponderete scrivetemi, sono curiosa di conoscere le vostre risposte!

Bene, dopo due ore posso dire di aver finito questo post, a presto!

Il ritorno...!

The Comeback!

Hello, my readers!
Finalmente sono ritornata, aspettavo questo momento da tanto tempo, mi scuso per la mia assenza, ma purtroppo la scuola ha preso gran parte del mio tempo in questi ultimi mesi, chi fa o ha fatto il liceo scientifico può capire benissimo. Ma rieccomi! Prima di ritornare a recensire i libri vorrei soddisfare una mia curiosità, ovvero:

  • Quale libro state leggendo? 
  • Qual è il libro che avete preferito nel mese di maggio? 
  • Quale sarà il prossimo libro che leggerete?
Io sto per iniziare un classico del genere fantascientifico, ossia: "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury. Sono davvero curiosa di scoprire qual è il mondo che si cela in questo libro che, almeno apparentemente e per sentito dire, sembra essere molto interessante. Qualcuno di voi lo ha letto? Vi è piaciuto?

Trama:


“Fahrenheit 451” di Ray Bradbury è la storia di Guy Montag, pompiere di professione. Nel futuro descritto da Ray Bradbury però, i pompieri non sono quelli che spengono gli incendi, ma coloro che li appiccano, incendiando i libri. I pompieri di “Fahrenheit 451” hanno il compito di incendiare tutti i libri rimasti negli Stati Uniti, perché questi sono stati dichiarati illegali. Uno strano autoritarismo silenzioso tiene sotto controllo le normali attività, e la televisione viene dichiarato l’unico mezzo di comunicazione attraverso il quale è possibile ricevere notizie. Una sera, tornando a casa dal lavoro, Guy incontra Clarisse, una ragazzina che vive vicino casa sua. Clarisse è un personaggio un po’ bizzarro, una tipa strana, incline alla farneticazione. Ciò nonostante Guy ne rimane affascinato e prova istintivamente simpatia per i suoi discorsi stralunati. Così come Clarisse sembrava arrivata dal nulla, allo stesso modo la ragazzina svanisce dalla vita del pompiere, non prima però di aver insidiato in Guy lo strano desiderio di infrangere le regole, proprio come faceva la sua strampalata amica. Da questo momento in poi Guy sarà assalito da una serie di dubbi e riflessioni, che gli offriranno una visione molto diversa della realtà che crede di vivere e che lo spingerà ad agire come mai avrebbe immaginato.
A presto con tante altre novità...!